Eh si, è arrivato il tempo dei piatti estivi… ed era ora!!! Questo quì nasce da un’idea di mio marito che è ghiotto di bresaola e mi ricorda che, quella comperata un paio di giorni fa, deve essere consumata “ASSOLUTAMENTE”… Non sia mai che si butti la bresaola ;) Ecco come te la cucino: un pò di rucola, qualche scaglietta di parmigiano, olio e limone, unisco il tutto alla pasta e il gioco è fatto! Un piatto fresco e leggero che si prepara in 5 minuti senza accendere troppi fornelli! Ecco le dosi esatte ;)

Penne con bresaola, rughetta e parmigiano
Per due

100 g di rughetta (rucola)
100 g di bresaola
200 g di penne
parmigiano grattuggiato a scagliette
1 limone
olio evo
sale

Mentre cuoce la pasta, passare al mixer la bresaola. Mettere in una ciotola e unire il succo del limone, la rughetta leggermente tagliata, sale e olio. Mescolare vigorosamente per unire i sapori. Aggiustare di sale, olio e limone secondo i vostri gusti ;)
Una volta cotta, scolare la pasta e passarla sotto l’acqua fredda fino a mantenerla ancora un pò tiepida. Versare la pasta nella ciotola con gli altri ingredienti, mescolare e servire!

Annunci

Cestini di parmigiano

12 marzo 2010

Mi è sempre piaciuto il parmigiano abbrustolito. Ricordo che mia madre conservava le croste e, dopo averle pulite ben bene raschiando la superficie con la lama di un coltello, le abbrustoliva sulla fiamma viva del fornello. Operazione poco salutare direbbero in molti, ma il risultato finale era una vera bontà e la casa si impregnava di quell’odore di formaggio bruciacchiato che mi faceva impazzire… questo è un altro di quei bocconcini del cui privilegio godevo di diritto quando ero bambina. Una sorta di spartizione del tesoro che avveniva tra mia mamma e me, dato che mio padre e mio fratello erano tenuti fuori da questa operazione. L’altro buon uso delle croste di parmigiano consiste nel metterle a pezzi all’interno del minestrone, per la cui preparazione io (che prendo sempre spunto da mia madre) evito di mettere l’olio. Con il calore la crosta si ammorbidisce e il parmigiano rimasto attaccato si scioglie e, oltre a sprigionare quel tanto di grasso necessario a conferire sapore e consistenza, lega insieme tutti i sapori delle verdure e secondo me è quel tocco in più che può rendere un piatto tanto semplice molto gustoso. Dalle ricette che ho imparato in tv ce n’è una che adoro e che è più facile di quanto si pensi. La base è sempre il parmigiano e questa volta si usa per la realizzazione di cestini che possono essere riempiti con qualsiasi cosa, dai pomodorini, alle melanzane a un insalatina, insomma tutto ciò che piaccia insieme al parmigiano, basta che non sia troppo caldo e troppo liquido (altrimenti il cestino si scioglierebbe ;)

Cestini di parmigiano con rucola e bresaola

2-3 cucchiai di parmigiano per cestino
1 mazzetto di rucola
1 limone
1 hg di bresaola
olio extravergine d’oliva

Per la realizzazione di un cestino, mettere su un padellino un disco di carta forno che ne ricopra la superficie. Cospargere con un paio di cucchiai di partmigiano in modo uniforme. Accendere il fornello a fiamma moderata e quando sarà appena sciolto togliere dalla fiamma e attendere che inizi a solidificare. Prendere la carta forno con la cialda di parmigiano e adagiarla su una ciotola capovolta, facendo aderire ben bene il parmigiano sulla superficie fredda. Togliere la carta forno che verrà via senza problemi. Lasciare freddare e il gioco è fatto ;)
A parte fate un insalatina con la bresaola a listarelle e la rucola condita con olio sale e limone. Riempire i cestini e servire come ottimo antipasto!