Venerdì pesce!

19 febbraio 2010

Il risotto alla crema di scampi… questo piatto non lo prendo quasi mai al ristorante perchè o la panna è troppa, o è troppo asciutto o è troppo rosso o degli scampi non c’è traccia, quindi evito. Adoro i crostacei e pur avendo una leggera allergia non posso farne a meno ogni tanto. A casa mi prendono sempre in giro perchè riesco a mangiare una quantità di gamberi che rasenta l’indecenza e a fine pasto sono sempre l’ultima a finire con davanti una montagna di gusci e teste :)
Stasera ho riprovato dopo tanto tempo a fare questo risotto e il risultato non è stato niente male!

Risotto alla crema di scampi

400 gr di riso
500 gr di scampi
1 scalogno
1 bicchierino di brandy
2-3 cucchiai di panna da cucina
3 cucchiai di salsa di pomodoro
olio extravergine d’oliva
prezzemolo
1 carota
sedano
1 cipolla
Sale
Olio extra vergine d’oliva

Pulire gli scampi eliminando la testa, il guscio ed il filo nero intestinale. Lasciarne intatti uno per pi
Preparare del brodo di pesce con acqua, sale, 1/2 cipolla, carota, sedano, le teste degli scampi e le chele e far bollire per circa mezz’ora.
Nel frattempo, rosolare in un tegame l’aglio intero con un filo d’olio. Togliere l’aglio e aggiungere lla polpa degli scampi (sgusciati e non), facendoli insaporire per qualche istante. Versare il brandy e fare evaporare a fuoco vivace. Unire il pomodoro e proseguire la cottura per circa una decina di minuti a fiamma bassa (gli scampi dovranno essere teneri).
Togliere dal fuoco, e tritare finemente con un un coltello (non uso il mixer perchè voglio sentire la consistenza dello scampo).
Nel tegame dove sarà rimasto ora solo il pomodoro riaccendere la fiamma e aggiungere la panna, mescolare, aggiustare di sale e unire il trito di scampi. Se troppo denso aggiungere un pochino di brodo.
In un tegame a parte fare appassire nell’olio, a fiamma moderata, un pezzetto di cipolla tritata finemente insieme ad un paio di cucchiai di brodo di pesce.
Appena sarà evaporato, aggiungere il riso e farlo tostare a fuoco vivace mescolando continuamente con un cucchiaio di legno sino a quando i chicchi saranno diventati lucidi; abbassare la fiamma e proseguire la cottura unendo il brodo di tanto in tanto mescolando in continuazione.
A cottura quasi ultimata aggiungere la crema di scampi e mescolare per far insaporire.
Servire con una spolverata di prezzemolo tritato e gli scampi tenute da parte.

Annunci

Ricettina veloce veloce per utilizzare un pezzo di zucca che mi aveva regalato mia madre… a lei proprio non va giù e visto che gliel’avevano regalata lei l’ha rifilata a me!! Con conseguente mia grande gioia!!
Cosa potevo farci se non un buonissimo risotto? Certo anche una bella zuppetta non sarebbe stata male, ma intanto vi beccate questo risotto con la variante guanciale ;)

Risotto alla zucca

4 bicchieri scarsi di riso
un pezzo di zucca
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco (o di spumante avanzato dalle feste!)
guanciale
olio
sale
erba cipollina
taleggio
parmigiano reggiano

Eliminare la buccia dalla zucca e tagliarla a dadini. In una padella far appassire leggermente una cipolla sminuzzata finemente insieme al guanciale.
Quando il guanciale inizierà a farsi croccante aggiungere la zucca tagliata a piccoli pezzi.
Irrorare di tanto in tanto con del brodo vegetale fino a quando la zucca risulterà abbastanza morbida. Versare il riso e farlo tostare, sfumare con del vino bianco (io ho usato dello spumante avanzato dalle feste e devo dire che non ci stava male!)
Mescolare e di tanto intanto aggiungere del brodo vegetale fino a quando il riso non risulterà cotto. Togliere dal fuoco e mantecare con del taleggio tagliato a piccoli pezzi, aggiungere erba cipollina e un pò di parmigiano e servire caldo.
Il segreto è quello di aggiungere il brodo vegetale di tanto in tanto, il riso deve cuocere rilasciando lentamente l’amido (non deve assolutamente essere lessato sommerso dall’acqua!) e di effettuare la mantecatura lontani dalla fiamma quando ancora leggermente fluido. Il taleggio e il parmigiano provvederanno ad addensare leggermente il tutto.
Oggi per le foto mi ha aiutato Andy… e si vede ;)