La piantina di finocchietto selvatico, trovata dopo estenuanti ricerche qualche tempo fa, sta crescendo ed emana un profumo fantastico. Fresco e pungente, ma allo stesso tempo dolce e delicato. Mi aspettava come tutte le sere. La mattina avevo scongelato un mezzo coniglietto che avevo nel freezer e, dopo un lungo peregrinare tra ricette, ricordi voglia di sapori ero arrivata solo a idee di preparazioni sì buone, ma troppo elaborate, troppo caloriche, troppo lussuriose ;) Alla fine la soluzione ce l’avevo proprio lì sotto il naso: il coniglio al finocchietto selvatico. Leggero, saporito e morbidissimo …ma soprattutto light ;)
La foto è orrenda lo sò, ma è tutto quello che sono riuscita a fare con la poca luce che c’era e con il poco tempo che avevo a disposizione prima che mio marito sbranasse anche quest’ultimo piccolo cosciotto!!!

Coniglio al finocchietto selvatico

1 coniglio a pezzi
2 spicchi d’aglio
finocchietto selvatico
1/2 bicchiere di vino bianco
1 carota
1/2 cipolla
1 costa di sedano
olio extra vergine d’oliva
sale
pepe

Preparare del brodo vegetale con la carota, la mezza cipolla e il sedano.
In un tegame con dell’olio rosolare il coniglio per qualche minuto a fiamma vivace, girando i pezzi di coniglio per non farli attaccare. Quando i pezzi saranno dorati, unire il vino e lasciare sfumare. Aggiungere un mestolo di brodo, salare, pepare e aggiugere gli spicchi d’aglio in camicia e leggermente schiacciati. Disporre sui pezzi di coniglio alcuni rametti di finocchietto selvatico. Abbassare un pò la fiamma, coperchiare e lasciare cuocere per un’oretta. Aggiungere del brodo di tanto in tanto per evitare che si asciughi troppo. Servire caldo con il sughetto che si formerà.

Stasera cenetta supeleggera. Facile, veloce e sana che più sana proprio non si può ;)
Nel mentre, bolle in pentola anche un buonissimo carpaccio di polipo la cui preparazione è molto divertente. Ve la racconto nel prossimo post.

Sogliola al limone

2 sogliole
1 limone
olio e.v.o.
sale

Adagiare le sogliole in una padella con un pò di olio e il succo di limone e mezzo bicchiere di acqua. Aggiungere un pizzico di sale. Cuocere a fiamma media per circa mezz’ora.

Asparagi al limone

2 mazzetti di asparagi
1 limone
olio e.v.o.
sale

Riempire una padella capiente di acqua e sale e portare ad ebollizione. Tagliare la parte più dura degli asparagi e lavarli sotto l’acqua corrente. Adagiarli nella padella e coperchiare. Far cuocere per circa 20-25 minuti. Scolare e adagiare su un vassoio, aqggiustare di sale, cospargere col succo di un limone e abbondante olio extravergine di oliva.