Cosa c’è di meglio che passare una piovosa domenica pomeriggio a fare un bel dolce???
Passatempo rilassante e coccoloso in cui tutta la casa si inebria di profumo di burro, quello buono che mio papà mi prende in Vaticano ;)
Il risultato che vedete quì sopra è la rielaborazione, soprattutto nelle dosi, di una ricetta trovata nel libro di Leila Lindolm “Pane, dolci e biscotti”. Il problema era lo stampo a ceriera che secondo la ricetta doveva essere di 23 cm mentre il mio era un pò più grandicello… diciamo 26 cm o poco più. Voi direte… “E che saranno mai 3 cm???” No signori miei, 3cm in una ricetta di dolci, con i quali si sa che non ho molta dimistichezza, possono fare e come la differenza… Lo sa bene il mio secchio della spazzatura che ne ha viste di cose informi poco lievitate, o dure come il marmo butatte via senza speranza…  Eppure, vuoi il caso, vuoi i calcoli che ho fatto a mente seguendo una logica ben poco definita, il risultato è stato sorprendente!! Morbida, friabile, profumata e soprattutto buona :)

Torta ai frutti di bosco

120g di burro
150g di zucchero
170g di farina
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
2 uova
120g di frutti di bosco
2cucchiai di farina (per i frutti di bosco)
burro e farina per lo stampo

Preriscaldare il forno a 175°C. Tagliare il burro a tocchetti e porlo in un pentolino insieme allo zucchero. Portare a bollore e raffreddare per qualche minuto. Nel frattempo mescolare la farina con il lievito, il sale e amalgamarvi il composto di burro. Sbattere in una terrina le uova con una frusta e incorporarle al composto formato precedentemente. Versare in uno stampo a cerniera (del diametro di 26cm ;) imburrato e infarinato.
Rimescolare i frutti di bosco nella farina, scuotere quella in eccesso e cospargerli sul dolce.
Cuocere in forno a metà altezza per circa 20 minuti o finchè il dolce non sarà dorato.

Piccole torte grandi come una tazza, da quì il nome. La base è un muffin da decorare in mille modi diversi, dai confettini colorati, alla frutta, ai croccantini di cioccolata sbriciolata e chi più ne ha più ne metta. Anche di glasse ce ne sono varie versioni che vanno dal burro alla meringa, al cioccolato. Fatto sta che sono deliziose e danno un tocco di allegria e di colore alla tavola. Adesso nel mio frigo c’è una piccola festa: è un tripudio di colori ;)
La mia glassa è fatta con philadelphia, yogurth greco e un pò di zucchero.  La mia maestra è Leila Lindholm, nel suo libro “Pane, dolci e biscotti” ce ne sono di bellissimi!!!
Ho un pò rielaborato la ricetta aggiustando le dosi di burro e zucchero e per la preparazione ho usato del fruttosio al posto dello zucchero, ne occorre di meno e si assimila meglio,  il risultato è comunque ottimo, quindi vi riporto le dosi di entrambi!

Cupcakes
Per 12 cupcakes

Per la base
3 uova
170 g di fruttosio (o 220 g di zucchero semolato)
70 g di burro
100 ml di latte
200 g di farina
1 cucchiaino di zucchero vanigliato
2 cucchiaini di lievito in polvere
1 pizzico di sale
1 limone (scorza e succo)

Per la glassa
120 g di formaggio cremoso tipo philadelphia
80 g di yoghurt greco
100 g di fruttosio (160 g di zucchero a velo)
confettini colorati
Fragole
Colorante per alimenti

Preriscaldare il forno a 180°C. In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero vanigliato fino ad ottenere un composto spumoso. Fare fondere il burro a bagnomaria, unire il latte e versare nel composto di uova.
Mescolare in un’altra ciotola gli ingredienti secchi: la farina, il fruttosio (o zucchero), il lievito, il sale. Unire al composto liquido e amalgamare. Unire la scorza e il succo di limone. Porre i pirottini di carta in una teglia per muffins e versare il composto riempiendo per circa 2/3 (io arrivo al bordo del pirottino di carta). Cuocere in forno a metà altezza per 15 minuti. Lasciare raffreddare e intanto procedere con la preparazione della glassa.
In una ciotola unire il formaggio philadelphia, lo yoghurt e il fruttosio (o zucchero a velo). Amalgamare bene fino ad ottenere una crema liscia e compatta. Per dare un tocco di colore si può aggiungere una/due gocce di colorante naturale. Per la glassa alle fragole (quella che preferisco) unire alla crema dei pezzettini di fragola e amalgamare bene fino a schiacciare i pezzettini. Le fragole coloreranno la crema di uno splendido rosa.
Mettere la crema in un sac a poche oppure aiutarsi con un cucciaio e distribuire la glassa sui cupcakes. Unire a sedconda del tipo un pò di confettini colorati o pezzetti di fragole.
Più buoni se gustati dopo averli lasciati qualche ora in frigo. In questo modo la glassa si compatterà e risulterà più fresca ;)

Muffin alle fragole

16 aprile 2010

“Quando preparo i muffins, mescolo separatamente gli ingredienti secchi e quelli liquidi poi amalgamo rapidamente il tutto senza mescolare troppo. Non preoccupatevi se ci sono dei piccoli grumi di farina nel copmposto, i muffins diventeranno comunque meravigliosamente spumoso e incredibilmente morbidi”
Leila Lindolm

L’altro giorno in libreria ho scoperto il libro di questa bellissima donna Danese che fa la cuoca e ha una grande passione per i prodotti da forno. Il libro che si intitola “Pane, dolci e biscotti” contiene ricette di cupcakes, crostate, torte, biscotti, panini dolci, muffins, pani e focacce, il tutto accompagnato da foto strepitose e da quell’atmosfera magica tipica del nordeuropa che adoro. Leggo che da piccola faceva parte di un club chiamto Muffins Mafia insieme a sua zia Elsa.
Dunque visto che in materia dovrebbe essere un’esperta, la prima ricetta che ho pensato di fare è proprio quella dei muffins!
Lei propone per ogni tipologia di dolce la ricetta base e poi alcune variazioni su tema. Io ho preso la base dei muffins e la mia variazione, visto che ne avevo una cassetta intera, è quella dei “Muffins alle fragole”.

Muffins alle fragole
(6 muffins grandi / 12 piccoli)

100 g di burro
200 ml di latte
scorza di limone grattuggiata
2 uova
150 g di zucchero
un pizzico di vanillina
240 g di farina
2 chcchiaini di lievito in polvere
1 pizzico di sale
5 fragole

Preriscaldare il forno a 180° per i muffins grandi e a 200° per quelli piccoli. Fondere il burro e aggiungere il latte e la scorza del imone grattuggiata.
A parte tagliare le fragole a pezzettini e spolverare con un pizzico di zucchero.
Sbattere le uova con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un compostro chiaro e spumoso. Incorporare alle uova il burro con il latte. Unire la farina, il lievito e il sale e amalgamare delicatamente. Nello stampo da muffin inserire dei pirottini di carta e alternare strati di fragole e strati di composto fino a riempire i pirottini per 2/3. Cuocere nel forno a metà altezza per 20 minuti se grandi e per 12-15 minuti se piccoli.

PS: per il tovagliolino della foto ho preso spunto da Terry che ringrazio e che saluto!!!