Cosa c’è di meglio che passare una piovosa domenica pomeriggio a fare un bel dolce???
Passatempo rilassante e coccoloso in cui tutta la casa si inebria di profumo di burro, quello buono che mio papà mi prende in Vaticano ;)
Il risultato che vedete quì sopra è la rielaborazione, soprattutto nelle dosi, di una ricetta trovata nel libro di Leila Lindolm “Pane, dolci e biscotti”. Il problema era lo stampo a ceriera che secondo la ricetta doveva essere di 23 cm mentre il mio era un pò più grandicello… diciamo 26 cm o poco più. Voi direte… “E che saranno mai 3 cm???” No signori miei, 3cm in una ricetta di dolci, con i quali si sa che non ho molta dimistichezza, possono fare e come la differenza… Lo sa bene il mio secchio della spazzatura che ne ha viste di cose informi poco lievitate, o dure come il marmo butatte via senza speranza…  Eppure, vuoi il caso, vuoi i calcoli che ho fatto a mente seguendo una logica ben poco definita, il risultato è stato sorprendente!! Morbida, friabile, profumata e soprattutto buona :)

Torta ai frutti di bosco

120g di burro
150g di zucchero
170g di farina
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
2 uova
120g di frutti di bosco
2cucchiai di farina (per i frutti di bosco)
burro e farina per lo stampo

Preriscaldare il forno a 175°C. Tagliare il burro a tocchetti e porlo in un pentolino insieme allo zucchero. Portare a bollore e raffreddare per qualche minuto. Nel frattempo mescolare la farina con il lievito, il sale e amalgamarvi il composto di burro. Sbattere in una terrina le uova con una frusta e incorporarle al composto formato precedentemente. Versare in uno stampo a cerniera (del diametro di 26cm ;) imburrato e infarinato.
Rimescolare i frutti di bosco nella farina, scuotere quella in eccesso e cospargerli sul dolce.
Cuocere in forno a metà altezza per circa 20 minuti o finchè il dolce non sarà dorato.

Annunci

Dopo un lungo periodo di latitanza fatto di impegni, di qualche acciacco di troppo e voglia di non pensare a niente, torno con la ricetta della pannacotta ai frutti di bosco.
E’ un dolce semplicissimo che non avevo mai provato a fare, ma che si è rivelato il dolce ideale da preparare quando si ha poco tempo a disposizione, infatti a parte il tempo di riposo di 2-3 ore in frigo affinchè la pannacotta prenda la sua consistenza, la preparazione richiede al massimo 10 minuti ;)
L’ho scelto quindi come dessert per una cenetta tra amici fatta sabato sera ed ha riscosso un enorme successo, tanto che Alessandro fa: “Aò, ma è più buona di quella del ristorante!!!!”.

Pannacotta ai frutti di bosco
Per 6 porzioni

250ml di panna fresca
300ml di latte
80g di zucchero
Mezzo baccello di vaniglia (facoltativa)
3 fogli di gelatina
2 cucchiai scarsi di lamponi
2 cucchiai scarsi di mirtilli
2 cucchiai scarsi di ribes rosso

Ammollare i fogli di gelatina in una ciotola con acqua fredda. In un pentolino unire la panna, il latte e lo zucchero e la polpa della vaniglia e portare ad ebollizione mescolando di tanto in tanto. Quando inizierà il bollore togliere dal fuoco e incorporare i fogli di gelatina ben strizzati. Mescolare bene dopodichè filtrare con un colino. Versare negli stampini da plumcake in alluminio e lasciare raffreddare a temperatura ambiente e poi mettere in frigo per 2-3 ore per far rapprendere.
Versare i frutti di bosco in un padellino e aggiungere 1 cucchiaio di zucchero e 3 cucchiai di acqua. Fare andare per 4-5 minuti a fiamma media fino alla formazione dello sciroppo da versare sulla pannacotta.
Per servirla si può procedere in due modi: o si lascia negli stampini da plumcake e si aggiunge un pò di salsetta ai frutti di bosco (anche calda) oppure si toglie la panna cotta dagli stampi (facendo molta attenzione a non romperla) e si ricopre di salsetta. In questo caso però la salsa non deve essere troppo calda altrimenti la pannacotta tende a disciogliersi!
Si possono utilizzare al posto degli stampini in alluminio dei bicchieri bassi trasparenti per un tocco più chìc ;)

Cheescake prima e dopo

8 maggio 2010

PRIMA….

…DOPO

E’ arrivato il momento anche per me di fare questo buonissimo dolce NewYorkese, la famosissima Cheescake. Un dolce dalla preparazione semplice semplice, con un base fatta di biscotti sbriciolati impastati con un pò di burro e sopra due strati di crema, uno più alto a base di formaggio philadelphia, uova e zucchero e uno più sottile a base di panna acida e zucchero.
Questa torta può essere poi accompagnata da varie salse, dal caramello al cioccolato, ai frutti di bosco e chi più ne ha più ne metta. Io ho preparato una salsetta fatta con della confettura di frutti di bosco che mi avevano riportato i miei genitori da un viaggetto in Trentino.
Che dire…. buonissima ;)

Cheescake con confettura di frutti di bosco del Trentino

Base
230 g di biscotti digestive (io ho usato gli Osvego)
80 g di burro
1 cucchiaio di zucchero

Crema 1
350 g di Philadelphia
3 uova intere
100 g di zucchero
1 cucchiaio di limone (facoltativo)

Crema 2
120 g di panna acida
40 g di zucchero

Salsa di accompagnamento
3/4 cucchiai di confettura ai frutti di bosco
1  bicchiere scarso d’acqua

Per la base tritare i biscotti e impastarli con il burro fuso e un cucchiaio di zucchero. Versare in uno stampo a cerniera  del diametro ci circa 20 cm e pressare bene. Deve risultare uno strato compatto e ben pareggiato. Tenere in frigo per almeno mezz’ora. Se si ha meno tempo mettere in freezer.
Per la crema centrale impastare insieme il formaggio, le uova leggermente sbattute e lo zucchero. Per un tocco di acido in più che con il formaggio sta bene si può aggiungere anche uno/due cucchiai di limone (io non li ho messi). Versare sulla base raffreddata e infornare in forno preriscaldato a 160°C per 20 minuti o almeno fino a quando la crema non sarà compatta.
Sfornare e lasciare raffreddare per 15 minuti.
Per la copertura mescolare bene la panna acida con lo zucchero e versare sulla torta stendendola bene. Infornare sempre a 160°C per 10 minuti.
Lasciare raffreddare nel forno spento e con lo sportello aperto. Quindi mettere in frigo per alcune ore (megli una notte!).
Per la salsa di accompagnamento, da preparare poco prima di servire, mettere la confettura in un pentolino e scaldare a fiamma media con un pò d’acqua mescolando in continuazione con un cuchiaio di legno. Quando inizierà a rapprendersi spegnere e versare sulla torta oppure in una ciotola da portare a tavola insieme alla torta!

PS: quella della foto è una monoporzione fatta con 1/3 degli ingredienti e con uno stampo da 9 cm