L’altro giorno mia mamma mi ha portato una busta piena di ciliegie belle sode, rosse e dal sapore buonissimo, quel giusto mix di aspro e dolce che piace a me!
Una tira l’altra e per non stramazzare al suolo con la pancia gonfia di ciliegie ho pensato di farne dei gustosissimi clafoutis monoporzione con delle pirofiline… ve lo confesso… il fatto è che mangia mangia alla fine non ne erano rimaste tante ;)
Leggendo quà e là ho scoperto che il clafoutis è un dolce francese di umili origini e si faceva senza denocciolare le ciliegie, quindi le ho lasciate così come natura le ha fatte e il risultato è davvero simpatico! Ovviamente poi bisogna fare attenzione ai noccioli :)
Non avevo mai assaggiato questo dolce, ma devo dire che è un dolce molto particolare, morbido e spumoso è come una crema pasticcera fatta al forno! E poi non è per niente grasso… deliziosa alternativa per mangiare le ciliegie ;)

Clafoutis di ciliegie
Per 6 pirofiline di dimensioni 13cmx9cm oppure per una pirofila dai bordi bassi della capacità di 1 litro

400 g di ciliegie
90 g di farina
200 ml di latte
1 pizzico di sale
3 uova
100g di zucchero
2 cucchiai di brandy
zucchero a velo (facoltativo)

Preriscaldare il forno a 180°. Lavare le ciliegie e asciugarle. Imburrare le prirofiline e cospargerle di zucchero. In una ciotola sbattere  le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, unire la farina setacciata incorporandola bene  al composto con un cucchiaio di legno. Aggiungere poco alla volta il latte e il Brandy e mescolare delicatamente. Distribuire uniformemente le ciliegie sul fondo delle pirofile, e versare sopra il composto pecedentemente ottenuto: infornate per 30-40 minuti, finchè il clafoutis diventerà soffice e dorato.
Servire tiepido. Chi vuole può spolverizzare con dello zucchero a velo!