Buon pomeriggio a tutti, spero che abbiate passato una buona Pasqua.
Oggi vi presento una ricetta proposta durante una cena con due carissimi amici Ale & Marci.
Si tratta di ravioli ripieni di pesce e conditi con zucchine, gamberi e prezzemolo. Il piatto che vedete nella foto, unico esemplare scattato al volo da Marci col suo cellulare, è stato rielaborato da mio marito che, amante della bottarga, ne cosparge su ogni piatto come se piovesse. La bottarga gli da quel tocco in più che male non ci sta, ma io la preferisco senza visto che in questo caso i sapori in gioco sono già tanti. Ci sarebbero stati bene alcuni podorini da cuocere insieme ai gamberi e alle zucchine, ma visto che non tutti li mangiavano ho fatto senza ;)
Prossimamente saremo noi a cena da loro e hanno promesso che ne vedremo delle belle!! Io mi porto la macchinetta fotografica e se saranno davvero bravi proporrò sul blog le loro ricette, promesso ;)

Ravioli di pesce con gamberi e zucchine

3 hg di pasta all’uovo (da stendere o già stesa)
3 cucchiai di ricotta
20 gamberi
2 hg di filetti di cernia
1 uovo
prezzemolo
1 spicchio d’aglio
2 zucchine
bottarga di muggine (facoltativa)
2 bicchieri di fumetto di pesce

Sgusciare 10 gamberi (utilizzare le teste per preparare il fumetto di pesce con mezza carota, un pò di sedano e mezza cipolla).  Sbollentare per qualche minuto i gamberi e i filetti di cernia e, dopo averli scolati bene, tritarli finemente e porli in una ciotola. Aggiungere la ricotta e l’uovo, un pizzico di sale e una spolverata di pepe e amalgamare bene.
Stendere la pasta all’uovo fino ad uno spessore di circa 1 mm e ricavarne delle strisce di circa 10 cm di larghezza. Porre con un cucchiaio delle cupolette di composto a distanza di circa 6 cm l’una dall’altra. Richiudere le sfoglie su loro stesse e fate una leggera pressione sulla sfoglia con il dito intorno al ripieno in modo da far uscire l’aria all’interno. A questo punto con un coppa pasta o con una rotella tagliare i ravioli.
Pulire le zucchire e prendere solo la parte verde e più croccante eliminando la parte bianca e tagliare a julienne.
In una padella versare un pò d’olio, lo scalogno tritato e le zucchine. Saltare per qualche minuto e mettere da parte. Versare nella padella i rimanenti gamberi (sgusciarne solo 6, gli altri 4 potranno essere messi interi per guarnire) e sfumare con un paio di mestoli di fumetto. Quando il brodo sarà asciugato unire le zucchine e fare andare ancora un paio di minuti.
Lessare i ravioli e a cottura ultimata ripassare nella padella con il condimento. Aggiungere un mestolo dell’acqua di cottura per legare il condinmento. Cospargere di prezzemolo e impiattare. Per chi vuole una spolverata di bottarga.

Annunci

 

Caspità è già passato quasi un altro mese dall’ultima ricetta!!! Chi è capitato di quì in questo periodo avrà pensato che questo fosse un blog abbandonato, visto che la padrona di casa latita e si fa vedere solo una volta ogni tanto!!!
Mi dispiace molto, ma per ora è così! E finchè non avrò risolto un paio di cosette che mi danno pensiero, non ce la farò proprio a mettermi davanti ai fornelli, a  cercare il tovagliolino, la posata e la ciotolina più giusti per una fotografia decente (la foto di oggi è un bell’esempio pratico di ciò che non va fatto ;) e soprattutto a parlarvi in modo spensierato come ho fatto fino a qualche tempo fa.

Oggi è il mio compleanno e ora che una via d’uscita sembra essere trovata, ma come al solito è la più impervia è faticosa, mi rimbocco le maniche, stringo i denti e vado avanti riaffacciandomi in questo spazio che mi piace tanto con l’augurio di una splendida giornata!

Vi lascio la ricetta degli involtini primavera (fatti a modo mio ovviamente ;)

Involtini primavera al forno

1 confezione di pasta brick
mezzo cavolo verza
2 carote
1 zucchina
1 porro
olio evo
sale

Salsa agrodolce

1/2 bicchiere di passata di pomodoro (o poco più ;)
1/4 di bicchiere di aceto
1/4 di bicchiere di zucchero
1 bicchiere di acqua
1 cucchiaino di farina di riso (o di mais)

Per gli involtini

Sbucciare le carote e tagliarle a julienne. Pulire il porro e, dopo aver eliminato la parte verde affettarlo longitudinalmente. Pulire il cavolo e tagliarlo a listarelle sottili.
Della zucchina prendere solo la parte verde e più croccante eliminando la parte bianca e tagliare a julienne.
In una padella scaldare un pò di olio e saltarvi la verza con metà porro, per poco più di 5 minuti. Deve rimanere bella croccante!
Mettere da parte la verza e nella stessa padella con un altro pò di olio saltare le carote, le zucchine e il rimenente porro. Quando le verdure saranno cotte ma ancora belle croccanti unire la verza e saltare per altri due minuti.
Prendere i fogli brick. Ogni foglio è separato dall’altro da un sottile strato di plastica trasparente, quindi potete lavorare direttamente sulla carta senza sporcare ;) Prendere un foglio brick e spennellarlo con olio evo, mettere un pò di verdure (poco più di un cucchiaio) e chiudere come riportato sulla confezione.
Preriscaldare il forno a 180°C. Coprire una teglia con la carta forno e adagiarvi gli ivoltini. Cuocere per 15-20 minuti finchè la supercficie non sia dorata. Girare un paio di volte.

Per la salsa agrodolce

Per la salsa unire in un pentolino tutti gli ingedienti. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere per circa 15 minuti fino a quando la non si sia un pò ridotta. Lasciare raffreddare.